Riunione preparazione CINEFORUM

Titolo: Riunione preparazione CINEFORUM
Luogo: Comune. Se trovate chiuso suonate al citofono alla sinistra della porta scorrevole.
Descrizione: Primo incontro per pianificare il cineforum. Chiunque voglia partecipare alla fase organizzativa è il benvenuto. Sarebbe meglio saperlo in anticipo così abbiamo un’idea di quanti siamo.
Ora inizio: 20.45
Data: 2009-12-21
Ora fine: 23.00

5° incontro gruppo giovani

prima di tutto un grande grande grazie ai giovanotti e giovanotte che hanno animato i bambini durante i mercatini di natale..i migliori

voci dicono che le più grandi case di moda abbiano assoldato le nostre truccatrici, babbo natale abbia assunto una controfigura (e noi sappiamo chi è), archeologi di fama mondiale abbiano lodato la geroglifica scrittura di piazza 25 aprile e le nostre ballerine abbiano superato di diritto i futuri provini i x-factor.

per non parlare dei giovani contattati dai rivenditori dei folletti (gli aspirapolvere) dopo la prestazione a dir poco fenomenale che ha portato più di 20 giovani a compilare il questionario cartaceo nella giornata del 6 dicembre..dei veri e propri maghi del marketing.

a parte gli scherzi, davvero complimenti!!

 

Ricordo a tutti che lunedì 14, ore 21, ci troviamo per il 5° incontro alla sala polivalente.

 

Cercheremo di pianificare (a grandi linee) le iniziative da fare l’anno prossimo, e organizzarci concretamente per quelle che partiranno a breve: oltre al corso di cucina, il cineforum..e vedrem..

ciao, Mirko

IL MESSAGGERO DEGLI DEI

freddie-mercury

Il 24 Novembre scorso si è celebrato il diciottesimo anniversario di morte di Freddie Mercury una delle figure più importanti della storia della musica.

Volevo ricordarlo non solo per il recente anniversario di morte, ma anche perché oggi 1 Dicembre 2009 è la Giornata Mondiale contro l’AIDS.

Vi racconto in breve la sua storia.

Freddie Mercury, pseudonimo di Farrokh Bulsara è nato a Stone Town a Zanzibar da genitori di origine indiana.

La sua passione per la musica non tarda a manifestarsi. Nel corso della sua adolescenza si esibisce con un gruppo di compagni di collegio durante feste ed eventi scolastici. E’ da ricordare anche la sua dote artistica ( si diploma in arte e design grafico).

Trasferitosi a Feltham vicino a Londra ,tramite un amico, ebbe la possibilità di conoscere Bryan May e Roger Taylor che suonavano negli Smile. Mercury ne diventò poi il cantante.

Successivamente il gruppo si sciolse, ma Freddie, Brian e Roger spinti dalla loro passione e dal reciproco feeling musicale, decisero di fondare il nuovo gruppo. Lo stesso Freddie scelse il nome della band: Queen.

« È un nome corto, semplice e facile da ricordare; poi esprime quello che vogliamo essere, maestosi e regali. Il glam è parte di noi, vogliamo essere dandy »

Con i Queen, Freddie riscosse moltissimo successo.

La prima decade del gruppo fu caratterizzata dalle stravaganti esibizioni che a volte diventarono spettacoli teatrali. E’ il periodo in cui il cantante diventa un vero e proprio frontman: Mercury e il palco diventano una sola cosa, anzi, Freddie Mercury è il palcoscenico.

Questa fu la forza della band: strinsero un forte legame col pubblico, colpito dall’entusiasmo e dall’energia con cui il gruppo li coinvolgeva durante i concerti da vivo.

Freddie Mercury diventò famoso e fu apprezzato, non solo per le sue esibizioni sul palco, ma soprattutto perchè, come rilasciò dopo la sua morte Monserrat Caballè :«La differenza tra Freddie e la maggior parte delle altre rock star era che lui stava vendendo la voce». Era in grado di produrre un suono pari a tre ottave di estensione senza utilizzare il falsetto, mentre avvalendosi arrivava alle quattro.

Tra gli anni settanta e gli anni ottanta portò avanti un progetto da solista, pur rimanendo il cantante dei Queen, ma il successo non fu paragonabile a quello riscontrato con la band.

Di Mercury non si può tralasciare l’argomento della sua sessualità.

Nel 1976 probabilmente conscio di non essere del tutto eterosessuale trasforma il suo rapporto di amore e di passione con Mary Austin in un rapporto di amore fraterno. Mary gli rimase accanto fino alla sua morte, fu una presenza costante nella vita di Freddie.

Il frontman britannico visse liberamente la sua bisessualità con il gruppo mentre alla stampa non dichiarò mai apertamente di essere omosessuale, ma non fece nulla per smentirlo.

Nel 1987 aveva ormai abbandonato la sua vita attiva: era malato di AIDS. Mercury nascose il terribile segreto della sua malattia anche agli altri membri della band, per evitare che, preoccupandosi, gli impedissero di cantare. Il canto era la sua vita.

Il 22 Novembre 1991 Freddie convocò nella sua casa di Kensington il manager dei Queen per redigere un comunicato ufficiale. Il giorno seguente fu inviato alla stampa il seguente annuncio:

« Desidero confermare che sono risultato positivo al virus dell’HIV, ho contratto l’AIDS. Ho ritenuto opportuno tenere riservata questa informazione fino a questo momento al fine di proteggere la privacy di quanti mi circondano. Tuttavia è arrivato il momento che i miei amici e i miei fan in tutto il mondo conoscano la verità. Spero che tutti si uniranno a me, ai dottori che mi seguono e a quelli del mondo intero nella lotta contro questa tremenda malattia »

Il 24 novembre 1991, a poco più di ventiquattro ore dal comunicato, Freddie morì. Aveva solo quarantacinque anni. Causa del decesso: broncopolmonite aggravata dall’AIDS.

La morte di Mercury rappresentò un passo significativo per l’informazione sull’AIDS, poiché mise al corrente milioni di fan, e non, della pericolosa minaccia dell’Hiv.

Oggi 1 Dicembre si celebra la giornata mondiale per la lotta contro l’Aids, Freddie Mercury ha rappresentato e rappresenta tutt’ora un esempio di come questa malattia possa colpire ogni essere umano, non solo chi vive nella povertà economica, igienica e culturale. Può colpire persone di ogni ceto sociale, di ogni Nazione, di ogni colore. Basta una distrazione e soprattutto una disinformazione sulla malattia.

La morte di Freddie Mercury può essere un modo per sensibilzzare le persone, soprattutto i ragazzi su questo scottante tema, di cui anche in Italia si sa ben poco.

I giovani italiani sono sempre più ignoranti sull’argomento, a causa dell’indottrinamento della Chiesa la quale vede in modo negativo i metodi di prevenzione e dalla scarsa informazione a livello scolastico.

C’è bisogno di essere informati e sensibilizzati in maniera adeguata.

Prevenire è meglio che curare, basta poco.

Utilizzo del sito internet

Benvenuto/a nel nuovo sito internet dedicato al Gruppo Giovani di Villa D’Almè, noidivilla.it.

Ora illustrerò in pochi semplici passaggi le modalità di navigazione di questo nostro sito internet:

1. Funzionamento di Pagine, Articoli e Categorie

– Le pagine sono statiche e di pura informazione.  Si trovano nella parte alta del sito internet e sono quelle che andranno via via ad aumentare:

aa001

– Gli articoli sono tutti i testi scritti di volta in volta per annunciare e comunicare qualche novità. Questa è una parte dinamica del sito internet in quanto è continuamente aggiornata da tutti i collaboratori del gruppo web. Gli articoli in Homepage sono suddivisi in: Evidenza, MiniPost, Articoli generali a seconda della loro importanza:

aa002

– Gli Articoli sono divisi in categorie che identificano la natura dell’articolo stesso. Le categorie le troviamo sempre in alto sotto il logo Giovani di Villa D’Almè anche queste in continuo aumento:

aa003

2. Come commentare

– I commenti si possono lasciare ovunque e è cosa molto gradita da parte di tutti.
– Possono lasciare i commenti SOLO UTENTI REGISTRATI.
– Una volta registrati il modulo per lasciare i commenti lo troviamo a fondo di ogni articolo, pagina:

aa004
Un resoconto degli ultimi commenti lasciati lo possiamo trovare anche in tutte le pagine a destra:

aa005

3. Come registrarsi:

– Compilate il modulo che trovate a questa pagina: http://www.noidivilla.it/wp-login.php?action=register
– Riceverete nel giro di pochi secondi una email da convalidare per attivare la vostra registrazione.
Sarebbe cosa gradita che tutti si iscrivessero.

4. Iscrivetevi anche alla newsletter

– E’ possibile iscriversi anche ad una newsletter in alto a destra rimanendo costantemente aggiornati:

aa006

5. Per chi volesse collaborare scrivendo articoli, fotografie, richiedere informazioni:

– Contattate via email e mandate il materiale ad uno dei contatti che trovate qui: http://www.noidivilla.it/?page_id=6

6. Promuovi NoiDiVilla.it anche in Facebook

http://www.noidivilla.it/?p=31

Web Design MymensinghPremium WordPress ThemesWeb Development

21 settembre 2017
Online l'aggiornamento 2017 della CARTA DEI SERVIZI GIOVANI