Archivi categoria: Cultura

A levar l’ombra da terra – Festival teatrale

 
Il Comune di Villa d’Almè per il 2010 aderisce per la prima volta al festival teatrale “A levar l’ombra da terra” organizzato per il terzo anno dall’associazione culturale Araucaima teater.
La rassegna, composta da 13 serate itineranti, si presanta come un offerta di intrattenimento e svago culturale che offre la possibilità di vivere il proprio paese nei mesi estivi.
Villa d’Almè leverà il sipario venerdì 9 luglio alle ore 21.30 presso l’arena del parco Papa Giovanni XXIII con lo spettacolo Crisiko della compagnia Gli Omini.
Nel volantino allegato le trame degli spettacoli. 
L’ingresso è gratuito.
 
Vi aspettiamo..
 
Denise Falgari
 
 

BLOODY SUNDAY – Spunti di riflessione

Lunedì, la prima proiezione del cineforum con Bloody Sunday.

E’ scaricabile la scheda del film con alcuni spunti di riflessione.

Il prossimo appuntamento è per venerdì 23 aprile, con la proiezione di “L’Ultimo re di Scozia” alle 20.45 circa.

Il tutto preceduto dall’aperitivo a partire dalle 20 c/o la Sala Consiliare del Comune di Villa d’Almè.

A presto. Di seguito un estratto dalla scheda..

QUALE VERITA?

La difficoltà comune di ottenere chiarezza sugli eventi bui di una nazione

La storia raccontata dal film è ancora di estrema attualità; il 22 marzo 2010 era infatti prevista la pubblicazione del Rapporto Saville, un resoconto del lavoro compiuto dalla commissione parlamentare d’inchiesta sui fatti di Derry istituita nel 1998 da Tony Blair e presieduta da Lord Saville. Una serie di difficoltà (tecniche o di natura politica, a seconda delle fonti) ha ritardato la data di pubblicazione. Il fatto che si stiano ancora aspettando i risultati dell’inchiesta sugli avvenimenti del 30 gennaio 1972 dimostra quanto possa essere difficile, anche dopo 40 anni dagli avvenimenti, riuscire a fare luce su episodi che rivestono particolare importanza per una nazione.

I retroscena politici, sociali che potrebbero scaturire dalla scoperta della verità (senza veli o filtri di alcun tipo), sono tali da rendere, forse, auspicabile la produzione di una verità meno vera ma più accettabile. Cosa succederebbe infatti se si andassero a verificare le responsabilità del governo inglese di allora, o dei vari politici (dell’una e dell’altra parte), o dei vari dirigenti militari che, tuttora ricoprono ruoli di responsabilità nella società. E se addirittura fosse tirata in ballo la regina?

Queste riflessioni emergono particolarmente forti pensando alla nostra situazione italiana, alla nostra storia piena di misteri, ed alla difficoltà enorme nel portare un po’ di luce su avvenimenti che hanno segnato la vita della nostra Repubblica. Forse, il pensiero di qualcuno è che troppa luce possa far male al popolo..

UN OBIETTIVO COMUNE, DUE VIE PER RAGGIUNGERLO: VIOLENZA O NON VIOLENZA. QUALE RUOLO ALLA DIPLOMAZIA?

“E dopo oggi ogni giovane irlandese avrà un pretesto in più per arruolarsi nell’IRA”

Il 30 gennaio 1970 il Movimento per i Diritti Civili lottava contro gli Unionisti e le regole antidemocratiche istituite dal governo nordirlandese e al contempo si confrontava con una diversa concezione di battersi per i propri diritti: quella che ricorre all’utilizzo della violenza e che, nel caso irlandese, era impersonata dagli attivisti dell’IRA. Abbandonando gli avvenimenti di Derry e il dibattito su chi abbia sparato per primo, è comunque facile vedere in quegli eventi due diversi modi di affrontare e tentare di risolvere le problematiche che emergono. Da una parte c’è la scelta della non-violenza, della diplomazia, del compromesso; dall’altra non si cerca alcuna mediazione ma si tenta, attraverso la violenza e lo scontro, di sconfiggere l’altro, accettando come unico risultato la sua ritirata. Analizzando i fatti raccontati dal film si può vedere come questi due modi di agire siano presenti sia tra coloro che protestano (Ivan Cooper leader del Movimento per i Diritti Civili vs IRA) che tra le forze dell’ordine (il capo della polizia di Derry, commissario Lagan vs il generale Ford).

E come ricorda Ivan la scelta della non-violenza, del compromesso è molto più difficile della ricerca dello scontro.  Chi pratica la diplomazia si trova di fronte ad una varietà di scelte ampia e difficile che lo espongono a contestazioni o derisioni («..non sono in vendita, IO» dice Bernadette a Ivan quando questi propone di modificare il percorso della marcia per evitare lo scontro con l’esercito; «dev’essere un cattolico» commenta il generale Ford riferendosi al commissario Lagan che cercava in ogni modo di trovare un compromesso per evitare lo scontro con i manifestanti); mentre i fautori dello scontro sono visti dai propri sostenitori come coloro che non rinunciano ai propri valori e sono disposti a tutto pur di ottenere il proprio risultato, ovvero la completa sconfitta dell’altro, con i risultati che sono sotto gli occhi di tutti. Purtroppo, il termine compromesso è spesso usato in termine dispregiativo perché, spesso, è stato il risultato di inciuci per interessi personali più che per interessi collettivi; se però la pratica della diplomazia fosse applicata con trasparenza, con la coscienza che non è possibile annientare le idee dell’altro, forse, sarebbe più facile giungere alla soluzione delle problematiche che in vario modo emergono nella società.

Altrimenti, come afferma Ivan, il risultato è l’incremento dei sostenitori delle fazioni estremiste, con il conseguente accentuarsi e perdurare del conflitto, senza alcuna soluzione

I can’t believe the news today
Oh, I can’t close my eyes and make it go away
How long, how long must we sing this song?
How long? How long?

[U2 – Sunday Bloody Sunday]

CINEFORUM – FIGLI DEL MONDO

A breve partirà il cineforum organizzato da alcuni giovani.

Come potrete vedere dalla locandina scaricabile il tema scelto è FIGLI DEL MONDO.

cineforumlargo.jpg

Non potrei trovare parole migliori per descrivere il motivo per cui è stato scelto questo tema di quelle che ha usato Stefano sul pieghevole.

Vi invito perciò a dargli un’occhiata e ovviamente a venire alle serate. Ne varrà la pena!

Inizieremo lunedì 12 aprile con Bloody Sunday alle 20.45. INGRESSO GRATUITO

Per chi volesse ci sarà la possibilità di prepararsi alla serata con il gustoso aperitivo preparato dal nostro chef Andrea con l’aiuto dei suoi “allievi” del corso di cucina. Appuntamento alle 20 in Sala Consiliare.

A breve pubblicheremo le recensioni/riflessioni sul film della serata.

Un sincero grazie ai giovanotti che si sono impegnati (e si impegneranno) nell’organizzazione di questa bella iniziativa. Bravi, ragazzi!

Fate girare la voce..

P.S. Locandina e pieghevole sono scaricabili anche dalla sezione download.

APPROFONDIMENTI

EUROPA:  BLOODY SUNDAY –  12 aprile 2010

Scheda film —> Clicca qui

Scheda di approfondimento –> Clicca qui

AFRICA: L’ULTIMO RE DI SCOZIA –  23 aprile 2010

Scheda film —> Clicca qui

Scheda di approfondimento –> Clicca qui

ASIA: IL GIARDINO DI LIMONI –  30 aprile 2010

Scheda film —> Clicca qui

Scheda di approfondimento –> Online a breve

Un Sabato in musica?

LocandinaDopo gli impegni della settimana, il Sabato sera rappresenta giustamente per molti giovani il momento ideale da trascorrere divertendosi con gli amici. Si moltiplicano così gli inviti a frequentare l’uno o l’altro locale, tanto che a volte è difficile scegliere dove andare. Spesso si cerca di far qualcosa di diverso, e alla fine ci si ritrova al solito posto…

Con questo annuncio si intende invece proporre un’iniziativa diversa e irripetibile, o meglio, è il caso di dirlo, “fuori dal coro”. Si potrà infatti vivere la magia di un concerto per mezzosoprano, coro di voci femminili e due pianoforti eseguito nell’atmosfera suggestiva della chiesa parrocchiale di Villa d’Almè. Informazioni sull’originale repertorio, sui protagonisti della serata e sul programma del concerto sono disponibili qui.

L’evento è proposto dal Corpo Musicale Pio XI di Villa d’Almè, in occasione della festa dei SS. Patroni Faustino e Giovita, e rappresenta la prima delle dieci iniziative musicali organizzate per celebrare il centenario di fondazione. L’appuntamento è per Sabato 13 Febbraio alle ore 21, presso la chiesa parrocchiale di Villa d’Almè.

Riunione preparazione CINEFORUM

Titolo: Riunione preparazione CINEFORUM
Luogo: Comune. Se trovate chiuso suonate al citofono alla sinistra della porta scorrevole.
Descrizione: Primo incontro per pianificare il cineforum. Chiunque voglia partecipare alla fase organizzativa è il benvenuto. Sarebbe meglio saperlo in anticipo così abbiamo un’idea di quanti siamo.
Ora inizio: 20.45
Data: 2009-12-21
Ora fine: 23.00